Seguici anche su

Prenotazioni

   

Acqua, terreno, luce..quali sono i segreti per produrre grandi vini? Vediamo quali sono gli elementi principali da considerare.

La vite ha bisogno soprattutto di calore e di luce per favorire la fotosintesi clorofilliana e consentire la maturazione dell’uva. Ma qual è la temperatura ideale? E’ stata calcolata dai ricercatori dell’istituto vinicolo di ricerca di Geisenheim, studio dal quale è emerso che quella ottimale è compresa tra 25 e 28 °C. Sono condizioni normalmente disponibili solo per poche settimane all’anno e, di conseguenza, si spiega perché grandi vini sono così rari.

L’altitudine è uno dei fattori da considerare in quanto influisce sulla temperatura, che si abbassa di 0,6 °C ogni 100 metri di dislivello. E’ comprensibile quindi che in Paesi caldi come il Libano i vigneti crescano a 1000 metri (valle della Bekaa) mentre nei Paesi europei più freschi crescano tra i 50 e i 450 metri. Per dare un’idea, in Sicilia i vini migliori nascono da vigneti a circa 600 metri.

Altro elemento importante da considerare attentamente è la pendenza, particolarmente favorevole nelle zone collinari. La collina, infatti, offre il vantaggio di essere maggiormente irradiata da sole, consente il drenaggio del terreno e, forse meno noto, sfrutta ottimamente le correnti d’aria. Anche la pendenza, quindi, incide sulla temperatura, in quanto di notte l’aria fresca scende a fondovalle e, dopo essersi riscaldata di giorno, risale calda verso i vigneti. Da considerare che le correnti d’aria sono particolarmente importanti per i vini bianchi in quanto riducono la perdita di acidi.

Ma la collina consente anche maggiore irraggiamento solare, ed anche poche calorie possono fare la differenza se consideriamo che il massimo rilascio di calore si ha con un angolo di irraggiamento di 90°, possibile solo in terreni molto ripidi. Al crescere della pendenza della collina, quindi, aumenta la quantità di calore ricevuto dal terreno, soprattutto se di tipo pietroso, diffuso poi nelle viti.

Dal punto di vista del calore, anche l’acqua è importante per la sua capacità di immagazzinare, trasportare e rilasciare il calore di sera e di notte, quando l’aria rinfresca regolando l’escursione termica. L’acqua però è anche una superficie che riflette la luce, e la luce è l’elemento determinante per la fotosintesi clorofilliana anche in presenza di leggerei rannuvolamenti ed anche se la distanza dal vigneto è di diversi chilometri.

Calice DiVino Milano

Trasportati dalla passione per il buon vino e la buona cucina, abbiamo inaugurato Calice DiVino nell’estate del 2012.

La cantina dei vini e dei sapori della terrà di tutta Italia è ricca, ricercata e disponibile per la degustazione e la vendita.

Il Locale

Iscriviti alle Newsletter

Contattaci

Ci trovi a questo indirizzo

Viale Argonne, 36,
20133, Milano
Italia
Lunedì - sabato / 17:00 - 24:00

e puoi contattarci ai numeri

Tel: +39 02 83421000
Cel: +39 333 3557528